II salone "d'arte casalinga" a Ginevra (0891-3)

  • italiano
  • 1959-11-06
  • Dauer: 00:01:41

Beschreibung

Comunicato:
Il padiglione allestito, dal Dipartimento Ticinese dell'Agricoltura. Un'artista del vetro e una dimostrazione di purificazione dell'acqua.

Commento:
Nel Salon des Arts ménagers, di Ginevra, il Ticino presenta quest'anno i suoi vini pregiati, nel padiglione allestito dal Dipartimento dell'Agricoltura. / Nel padiglione dell'Artigianato, troviamo un mago del vetro: di fronte a centinaia d'occhi estasiati, la mano dell'artista crea, nella fiamma, bizzarre o familiari figure. Per questo mago, che si chiama Cesare, c'è niente di straordinario, in quanto fa: si tratta di fondere lentamente il vetro, nella quantità voluta, e quando s'è sufficientemente riscaldato, di dare la forma desiderata, con un semplice tocco. Ecco tutto: non è difficile, vi pare? ... / Di fronte all'artigiano, la tecnica: questo liquido estremamente torbido, può essere trasformato, con un apparecchio francese, in acqua potabile. / La corrente elettrica, debitamente introdotta nel liquido, solleva la sporcizia, che giunta all'estremità del vaso, si condensa, e può essere facilmente asportata. / Questo fenomeno, che può essere osservato, prosegue ininterrottamente, ed espelle i corpi estranei. Levati gli ultimi corpuscoli apparsi alla superfice, l'acqua diventa cristallina, pura quanto quella di fonte. E sembra incredibile, pensando che è il medesimo liquido torbido e sporco che abbiamo visto poc'anzi. /

Communiqué_0891.pdf
Dieses Dokument wurde mit der Unterstützung von Memoriav erhalten.
Kommentieren