Il XIII Festival internazionale del cinema a Locarno (0928-3)

  • Italienisch
  • 1960-07-22
  • Dauer: 00:03:28

Beschreibung

Comunicato:
Locarno si prepara ad accogliere il Festival del Cinema. II direttore del Festival, Vinicio Beretta, dà gli ultimi ritocchi alla manifestazione. Il conservatore dell’archivio svizzero del cinema, Freddy Buache, sta allestendo per il Festival locarnese una mostra retrospettiva del film messicano. Sequenze di uno dei maggiori film del dopoguerra: "Los Olvidados" di Luis Bunuel.

Commento:
Locarno si prepara ad accogliere il 13° festival internazionale del cinema. Lo schermo dell’originale e ampio cinematografo all’aperto è pronto per la proiezione delle nuove pellicole giunte da ogni parte del mondo. / Al segretariato del festival, prima di essere presentate al pubblico, le pellicole sono attentamente visionate: controllo curato personalmente dal direttore del festival locarnese, Vicinio Beretta. / Il programma si preannuncia interessantissimo. Alcune novità saranno vere scoperte nell’arte cinematografica. / A Losanna, Freddy Buache, conservatore dell’archivio cinematografico svizzero, sta preparando per la manifestazione di Locarno, una mostra retrospettiva della cinematografia messicana. / Si tratta di una collezione di alcune centinaia di stupende fotografie che confermeranno la fama delle pellicole messicane, note in particolare per la bellezza dell’immagine. / Il Festival cinematografico di Locarno sarà inoltre arricchito da una retrospettiva dedicata all’opera del grande regista messicano Luis Bunuel, noto soprattutto per le sue pellicole d’avanguardia: “L’Age d’Or” e “Le chien andalou”. / L’archivio cinematografico svizzero curerà a Locarno la proiezione del capolavoro di Bunuel “Les Olvidados”. Di questa pellicola, la più importante finora dedicata alla gioventù abbandonata, vi presentiamo alcune brevi sequenze. / Nella presentazione del sogno di un bambino, privato dell’affetto materno, Bunuel usa il suo surrealismo finora sperimentale, come efficace linguaggio umano, sconvolgente e affascinante. / È merito del Festival di Locarno se potremo vivere tali affascinanti capitoli dell’arte cinematografica. /

Communiqué_0928.pdf
Dieses Dokument wurde mit der Unterstützung von Memoriav erhalten.