Centenario della Croce Rossa (1079-1)

  • italiano
  • 1963-09-06
  • Dauer: 00:02:05

Beschreibung

Comunicato:
400 delegati di 102 paesi sono venuti a Ginevra per il Congresso del centenario. Un corteo storico ed una commemorazione dinanzi al monumento di Henri Dunant costituiscono i momenti culminanti di questi festeggiamenti.

Commento:
400 delegati di 102 Società nazionali della Croce Rossa, della Mezzaluna Rossa, del Leone e del Sole Rosse si sono riuniti nel palazzo ginevrino delle Nazioni per il Congresso del Centenario/ Un grande corteo che si è svolto sotto la pioggia nella città di Henry Dunant, illustra 1’100 anni di storia della Croce Rossa, iniziatisi con la sanguinosa battaglia di Solferino e diretta quindi verso un grande obbiettivo: recare aiuto all’umanità sofferente, sia in tempo di guerra, sia in occasione di catastrofi naturali, dovunque la vita umana è in pericolo. Benché molte cose siano mutate nell'aspetto esterno dei soldati di sanità e la loro attrezzatura sia divenuta più moderna e funzionale, come qui si vede con il servizio sanitario del nostro esercito, immutato rimane il grande, patetico appello che, da Solferino, Henry Dunant rivolse ai nostri cuori e alle nostre coscienze: soccorrere i fratelli che soffrono./ L'opera della Croce Rossa in tempo di Guerra resta un’impressionante realtà: questo carro armato francese è adibito allo sgombero dei feriti sulla linea di fuoco./ Questa grande manifestazione di buona volontà comprova che l’idea della Croce Rossa nata 100 anni orsono, è ancora oggi una forza attiva. Dinanzi al monumento di Henry Dunant si ritrovano tutte le delegazioni per commemorare coloro che il 1° settembre 1863 indirizzarono ai Governi il memorandum destinato a convocare il primo congresso della Croce Rossa; una data ben più importante di quella di tante battaglie vittoriose: sempre più numerosi siano dunque gli uomini che riconoscano questa verità a sollievo di quelli verranno dopo di noi.//

Communiqué_1079.pdf
Dieses Dokument wurde mit der Unterstützung von Memoriav erhalten.
Kommentieren