Processo di Winterthur (1387-4)

  • Italienisch
  • 1969-12-05
  • Dauer: 00:02:12

Beschreibung

Comunicato:
Alle Assise di Winterthur è in corso il processo contro i tre superstiti del commando palestinese responsabile dell'attacco di Kloten, e contro Mordechai Rachamin, l'agente di sicurezza israeliano.

Commento:
Peter Post invece legge le ultime notizie del processone di Winterthur, dove sono imputati i 3 palestinesi autori dell’attentato del 18 febbraio scorso contro un aereo della compagnia EL-AL e l’agente israeliano che ha ucciso uno degli aggressori. La tribuna del pubblico, riservata ai rappresentanti dei più importanti giornali svizzeri e stranieri, è separata dall'aula propriamente detta mediante una vetrata blindata. Un circuito interno di televisione assicura le trasmissioni necessarie in un edificio dove hanno preso posto gli altri giornalistico. L'uso delle macchine fotografiche e da presa è vietato all'interno del tribunale: solo autorizzato a prendere delle fotografie per conto della stampa è un poliziotto. Le delegazioni arabe sono letteralmente assalite dagli intervistatori... mentre gli avvocati della stessa nazionalità si concertano. Soltanto chi è munito di una speciale autorizzazione può passare lo sbarramento di polizia. Il presidente della Corte d'assise dottor Gut procede all'interrogatorio degli imputati. I giornalisti arabi seguono lo svolgimento del processo nella sala riservata ai traduttori. Sostenendo che vi sarebbero state delle manchevolezze a loro pregiudizio nell'istruttoria, gli imputati palestinesi rifiutano di rispondere alle domande del giudice. Intanto nella prova all'americana di lunedì mattina la coppia Post-Pfenninger perde il suo primo posto fin qui strenuamente difeso. Al momento in cui i nostri operatori lasciano il velodromo di Oerlikon, sono al comando i tedeschi Bugdhal-Kemper.

Communiqué_1387.pdf
Dieses Dokument wurde mit der Unterstützung von Memoriav erhalten.