In val Poschiavo (1396-1)

  • italiano
  • 1970-02-06
  • Dauer: 00:01:49

Beschreibung

Comunicato:
La strada del Bernina diventa d’inverno la sola arteria svizzera dove vige il sistema del pedaggio, sia pure a titolo cosiddetto volontario, dato che altrimenti sarebbe illegale. Questa strada è percorsa da autocarri che trasportano migliaia di tonnellate di caffè destinato all’esportazione ... di contrabbando.

Commento:
Siccome sul passo del Bernina i lavori non sono sufficientemente avanzati per poter garantire un transito sicuro tutto l'anno, i comuni di Brusio e Poschiavo hanno unito i loro sforzi per tenere lo stesso la strada aperta anche in pieno inverno. Per coprire le spese che ammontano annualmente a 250 mila franchi si chiede agli automobilisti un pedaggio - beninteso volontario - di 5 franchi. All'estremo sud di questo percorso arrivano settimanalmente dei piccoli treni-merci provenienti da Basilea e trasportanti tonnellate di caffè. Una delle conseguenze di questa inattesa trasformazione della valle di Poschiavo in un centro di esportazione è che i suoi abitanti si lamentano ora dell'odore persistente provocato dalla torrefazione del caffè. Un fenomeno tanto più fastidioso, in quanto il traffico in questione dovrebbe essere clandestino! Sono da 500 a 1000 sacchi che caricati sulle bricolle lasciano la valle per essere contrabbandati in Italia. A intervalli di venti minuti e a gruppi di due, i contrabbandieri partono alla volta del territorio italiano, sempre per via diverse trattandosi di sventare la vigilanza dei finanzieri. Una nuova edizione dell'eterno gioco del gatto e del sorcio, che quassù in questa remota vallata delle Alpi retiche sta diventando una cosa piuttosto seria.

Communiqué_1396.pdf
Dieses Dokument wurde mit der Unterstützung von Memoriav erhalten.
Kommentieren