Record mondiale di DC-8 della SWISSAIR (1089-4)

  • italien
  • 1963-11-15
  • Durée: 00:02:57

Description

Comunicato:
Viviamo qui il più lungo volo senza scalo che mai, sia stato realizzato da un aereo di linea di una compagnia d'aviazione, il volo record da Long Beach (California) a Beirut, su di una distanza di 12’724 km. II nuovissimo reattore DC-8 a doppio flusso ha coperto questo percorso con 9 uomini d'equipaggio e 27 passeggeri in appena 14 ore, raggiungendo una velocità media di 910 km orari.

Commento:
Siamo sulla costa, dell'Oceano Pacifico. Questa città, è Los Angeles, il grande centro del petrolio, dell’aviazione dei film. 7 milioni di abitanti e un numero doppio di veicoli./ Ma non siamo a Los Angeles per ammirare le magnifiche autostrade. La SWISSAIR prende possesso di un nuovo apparecchio. II direttore generale della "Douglas" consegna a Franz Roth direttore tecnico della SWISSAIR, la chiave di contatto del nuovo “DC-8 53”, battezzato NIDWALDEN. Questo velivolo si distingue dai tre primi "DC 8" della SWISSAIR perché munito di 4 reattori a doppio flusso. L'autonomia di volo aumenta. di 1.200 chilometri, mentre il consumo diminuisce del 17 %. La SWISSAIR, per controllare questi miglioramenti, prolungherà il viaggio di ritorno, forse per tentare un nuovo primato. Assistiamo agli ultimi preparativi. Di particolare importanza il carburante, una speciale miscela di kerosene; 88.000 litri con un peso di quasi 69 tonnellate./ Vi sarebbe posto per 144 passeggeri, ma per questo volo se me prenderanno a bordo solo 27, tra cui 6 uomini d'equipaggio e 3 comandanti di volo./ Siegfried, Häle e Hürzeler./ Decollo del DC-8 53. Sono le 22,54 ora svizzera./ La rotta è stata studiata con estrema cura. Per cominciare, si vola verso il Canada, eccellenti le condizioni di tempo e di vento. Nessuna traccia di nervosismo./ II meccanico prepara, come sempre, il suo rapporto./ II navigatore Krähenbühl ha il suo daffare: l’esatto mantenimento della rotta a stavolta di decisiva importanza./ II comandante Siegfried si concede un breve riposo./ Dall'estremo Sud della Groenlandia, il volo prosegue verso l’Irlanda./ Spunta il sole, a otto ore dal decollo, l’aereo si è alleggerito, per il consumo di carburante, di 23'200 chili. Ogni due ore, i passeggeri, tutti giornalisti e cronisti, sono informati con precisione sullo svolgimento del volo./ La punta meridionale dell’Italia è sorvolata dopo 12 ore a 12'500 metri di quota./ Appena due ore dopo, bisogna fissare le cinture di sicurezza. Si sta per giungere a Beirut tappa finale del più lungo volo senza scalo nella storia dell'aviazione commerciale a reazione: 12.724 chilometri in meno di 14 ore, il che significa una velocità media oraria di 910 chilometri. È più di un primato, è un autentico "test" di sicurezza che permetterà alla SWISSAIR di raggiungere, in volo diretto, i punti più lontani del nostro globo. /

Communiqué_1089.pdf
Ce document a été sauvegardé avec le soutien de Memoriav.
19667 Documents dans la collection