Michele di Romenia in Svizzera (0323-3)

  • italiano, tedesco
  • 1948-01-09
  • Durata: 00:01:30

Descrizione

Comunicato:
Riprese del primo e del secondo soggiorno del giovane re e di sua madre a Losanna. II suo caccia a Cointrin. Arrivo dell'ex-sovrano a Buchs e a Losanna.

Commento:
Quando Michele Primo soggiornava a Losanna-Ouchy prima di recarsi a Londra, evitava i fotografi; ma non si arrabbiò quando riuscirono coglierlo di sorpresa. / Tornato da Londra il giovane re permise al Cinegiornale di ritrarlo con sua madre, la Principessa Elena e con la Duchessa d'Aosta. Un sorriso calava l'incubo per la sua regalità minacciata. / Il suo aereo privato, ch'egli aveva personalmente pilotato da Londra a Cointrin, venne ricondotto a Bucarest dall'equipaggio; il re, con un treno speciale, tornò nella sua patria sulla quale gravavano le conseguenze politiche della guerra. / II 5 gennaio il giovane Michele veniva in Svizzera per la terza volta; non più come re ma come cittadino della repubblica popolare romena. I finestrini del treno speciale rimasero chiusi; numerosi giornalisti attesero invano. All'arrivo del treno speciale a Losanna l'oscurità era tale che soltanto i lampi dei fotografi permisero di fare qualche istantanea. Ai presenti Michele non apparve come un giovane monarca che si avvia verso un esilio dorato ma un fedele servitore del suo paese che vede la sua opera stroncata da tragici impedimenti. Perciò il pubblico svizzero repubblicano manifestò spontaneamente la sua simpatia all'ex-sovrano. /

Communiqué_0323.pdf
Questo documento è stato salvaguardato con il sostegno di Memoriav.
19667 Documenti in collezione