Un deposito merci futurista a Monthey (1365-2)

  • italiano
  • 1969-06-13
  • Durata: 00:01:07

Pour des raisons techniques, les communiqués relatifs au Ciné-journal suisse ne sont momentanément pas disponibles.

Descrizione

Comunicato:
Un sistema completamente automatizzato per l’immagazzinamento delle merci, di una capacità di 10 mila tonnellate, è stato messo in esercizio a Monthey nel Vallese: non comporta alcun personale, essendo servito da un ordinatore cosiddetto della terza generazione.

Commento:
La cittadina vallesana di Monthey possiede da poco un edificio per l’immagazzinamento delle merci che funziona interamente mediante l’ordinatore unico in Europa.// Dall’istante dell’arrivo delle merci fino alla loro rispedizione, neppur uno dei 4000 articoli qui immagazzinati è toccato dalla mano dell'uomo. L’ordinatore seleziona i compartimenti vuoti in cui saranno depositate le palette trasportatrici, mette in azione i meccanismi automatici, determina quali sacchi, barili o contenitori devono di nuovo uscire per primi dal deposito. // In caso d’interruzione di lavoro o d'arresto di corrente l’ordinatore e persino in grado d’indicare esattamente dove si sono immobilizzate le palette. // L’impiego dell’ordinatore non risponde soltanto ad esigenze di precisione e di rendimento. Fin tanto che la Svizzera lamenta mancanza di mano d’opera, questo sistema costituisce la salvezza per le aziende industriali che intendono mantenere le loro possibilità competitive. //

Communiqué_1365.pdf
Questo documento è stato salvaguardato con il sostegno di Memoriav.
19667 Documenti in collezione